Il progetto Pistapòci

L’orchestra Pistapòci è un progetto sperimentale di musica d’insieme ideato dal CEM LIRA di Parma, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna il 22 febbraio 2016.

L’orchestra offre la possibilità a studenti di tutte le età di imparare a suonare strumenti e collaborare durante le prove di insieme.
Gli strumenti sono vari e tanti: le tastiere, batteria e diversi tipi di percussioni, canto corale, strumenti a fiato (sax, flauto, tromba, ecc..), strumenti ad arco (violino, viola e violoncello) e strumenti elettronici, creando così una vera e propria orchestra.

Quest’ultima è divisa in due gruppi:

i più grandi (scuole superiori)

e i più piccoli (bambini dalla terza elementare alla terza media)

Il lavoro è costruito su varie fasi:

  • spiegazione della struttura del brano musicale proposto .
  • elementi di base di teoria e pratica degli strumenti.
  • divisione nei vari settori (es. fiati,archi) e prove dei pezzi
  • unione di tutte le sezioni e preparazione dello spettacolo.

Oltre questo il Pistapòci dà la possibilità ai ragazzi di lavorare e incontrare cantanti e musicisti  nazionali e internazionali che portano la loro esperienza dando un valore aggiuntivo al progetto.

La legge della buona scuola di Renzi obbliga i ragazzi a fare 200 ore complessive di alternanza scuola-lavoro nell’ultimo triennio.

Da questa necessità è nata, a partire dal nuovo anno, la collaborazione del Liceo musicale Bertolucci con l’orchestra Pistapòci.

Francesco Sgorbani è il tutor che dirige l’orchestra e che dà sempre nuove idee per i pezzi e medley, aiutando i bambini sia sul lato strumentale che su quello  interpretativo e d’insieme.

I ragazzi del Bertolucci lavorano con tutti e due i gruppi dell’orchestra suonando con i ragazzi grandi nel primo e facendo da tutor e aiuto insegnanti nel turno dei più piccoli.

Alla fine delle prove di insieme l’orchestra Pistapòci proporrà vari concerti con cantanti esterni e i loro inediti:

  • Giovedì 13 aprile al Teatro delle Briciole
  • Domenica 21 maggio al Wopa
  • Mercoledì 7 giugno a Mirandola